Mistero a Falconara: nota un cadavere dal treno

Il cadavere di un uomo è stato visto all’altezza di Falconara da un giovane passeggero di un treno in transito verso Ancona.

Macabra scoperta sui binari: passeggero scopre un cadavere
Il giovane a visto dal finestrino il cadavere di un uomo impiccato alla scaletta del semaforo del binario 1.

Il ritrovamento del corpo è avvenuto intorno alle 8 di domenica 28 agosto. Il convoglio stava viaggiando a velocità ridotta in quel tratto di ferrovia mentre si avvicinava alla stazione di Falconara, nelle Marche.

Raggiunta la stazione un giovane passeggero, avendo notato qualcosa di sospetto lungo i binari ha subito chiamato la Polizia Ferroviaria per segnalare quanto visto nella speranza di essersi sbagliato.

Il giovane racconta di aver visto dal finestrino il cadavere di un uomo impiccato alla scaletta del semaforo ferroviario del binario 1.

“Ho subito pensato che potesse essere il corpo di un uomo che penzolava da un palo ma mi sembrava impossibile e non volevo crederci”, ha detto il ragazzo alle forze dell’ordine.

Purtroppo, alla scaletta del semaforo, a 300 metri dalla stazione c’era proprio il cadavere di un uomo impiccato.

Chi è l’uomo che si è impiccato alla scaletta del semaforo della Ferrovia di Falconara?

La vittima un 61enne, Rodolfo Trippetti. di Orte.
Il sessantenne, sceso alla stazione di Falconara, si sarebbe incamminato in direzione sud, seguendo i binari, e poi si è tolto la vita.

Stando quanto è emerso dalla stampa locale, l’uomo sarebbe giunto proprio in treno dal Lazio. Con sé aveva il portafogli con dentro i documenti personali.

Non avrebbe lasciato però alcun biglietto per spiegare il suo estremo gesto. Pare che l’uomo, di 61 anni, fosse nato e vissuto ad Orte, nel Viterbese, non aveva moglie e figli, aveva solo un fratello anche lui domiciliato nella località laziale.

L’uomo si sarebbe diretto a piedi verso il semaforo a poche centinaia di metri dalla stazione, per poi arrampicarsi sulla scaletta e legarsi una corda al collo.

Dopo l’allarme lanciato dal ragazzo, sul posto sono intervenuti i sanitari del 118 che hanno potuto soltanto constatare il decesso, insieme al medico legale Loredana Buscemi.

Successivamente è stata poi resa nota l’identità dell’uomo, Rodolfo Trippetti. La salma è stata trasportata all’ospedale Torrette, a disposizione dell’autorità giudiziaria del posto e in attesa che possa essere restituita alla famiglia per i funerali.