Giornalista licenziata in tronco: va in onda in un modo “inaccettabile”

La storia di Lisa LaFlamme sta facendo il giro del mondo raccogliendo una marea di critiche ma… non certo per lei, bensì per chi l’ha licenziata in tronco.

Lisa LaFlamme
Lisa LaFlamme è una giornalista licenziata per un motivo particolare

La giornalista, esperta conduttrice di tg alla tv privata canadese Ctv National News, è infatti stata “rea” di essersi presentata in diretta televisiva in un modo che il suo direttore avrebbe ritenuto inaccettabile.

Ma che cosa ha fatto la giornalista di così tanto grave da meritarsi il licenziamento in tronco, a 58 anni?

Un look che non è piaciuto al capo

La colpa del licenziamento è determinato da un dettaglio che non è sfuggito al suo capo.

Lisa LaFlamme
Lisa LaFlamme si è detta shockata dell’accaduto

La LaFlamme si è infatti presentata in diretta tv con i capelli grigi e non più tinti. Una scelta naturale che, a maggior ragione a 58 anni di età, non avrebbe dovuto determinare alcun tipo di reazione ma che, invece, ha scatenato le ire del direttore.

Insomma, secondo la sua azienda l’essersi presentata in tv con i capelli grigi sarebbe stato motivo sufficiente per cacciare in tronco quella che è una delle presentatrici più famose del Paese.

Il commento che Michael Melling, direttore del telegiornale, avrebbe fatto alla prima riunione di redazione, non lascia spazio a diverse interpretazioni. Melling avrebbe infatti sbottato chiedendo chi avesse approvato la decisione di mandare in onda la giornalista con i capelli grigi.

Dopo qualche giorno, Melling avrebbe cercato di correggere parzialmente il tiro, forse peggiorando addirittura la situazione: avrebbe infatti affermato che a causa delle luci dei riflettori i capelli grigi della collega tendevano a diventare violetto, con un effetto cromatico che a quanto pare sarebbe stato sgradevole.

Particolarmente dispiaciuta è stata la giornalista, definitasi scioccata che a 58 anni di età sia stata cacciata dalla sua televisione per questo motivo. Sui social network è intanto partita una campagna di sostegno affinché venga riammessa alla conduzione del tg…