Fausto Leali : ancora dubbi su di lui. Sensibile o ipocrita?

Fausto Leali si rivela sempre un gran tradizionalista dalla grande sensibilità, ma le sue parole hanno spesso creato tanta confusione.

Fausto Leali polemiche sensibilità
Fausto Leali (Foto di Facebook)

Una voce nera, quella di Fausto Leali, grande cantautore italiano, vincitore del Festival di Sanremo nel 1989 con il famosissimo brano “Ti lascerò“. La sua carriera gli ha regalato tante soddisfazioni, per il suo timbro di voce, tanto particolare e profondo da essere definito da alcuni “un nero bianco”.

Un tono jazz, che in questo periodo lo vede trasformato in blues. Per il cantante è venuto a mancare un carissimo amico, Antonio Cripezzi detto Tonino, amico della band di Leali, faceva parte del gruppo dei Camaleonti. È stato un duro colpo, che ha ferito in profondità l’artista, che ancora ne soffre la scomparsa.

Della sua grande emotività aveva già parlato tempo fa, in un’intervista Rai a “Ciao maschioconfessando “Sono molto emotivo, mi commuovo davanti a una scena di un film, a una colonna sonora, a una canzone” e continua “Quando vedo che mia moglie è già al terzo fazzoletto, io tiro fuori il mio”.

 

La sensibilità di Fausto Leali messa in discussione

L’amico Tonino è morto il 3 Luglio 2022, questo fatto ha colpito Fausto Leali dritto al cuore, una perdita straziante, che lo ha portato a mostrare ancora una volta sensibilità ed emotività.

fausto leali polemiche sensibilità
Fausto Leali Grande Fratello Vip 2020 (Foto di Facebook)

Si dice che un uomo non dovrebbe mai piangere ma è solo una diceria” afferma il cantante, poi conclude “Chi è intorno a te, e ti vede commosso per qualcosa, ti ama, ti copre di sorrisi e di carezze. Direi che commuoversi è positivo“.

Nonostante la sua sensibilità però, l’artista non si era dimostrato coerente, in passato. Nel 2020, partecipando al Grande Fratello Vip, aveva fatto dei discorsi azzardati e offensivi, di carattere razzista e fascista.

Uno quando, nei confronti del calciatore Balotelli, disse “nero è un colore, ne*ro è una razza” (venendo poi espulso dal programma), e ancora, frasi come “Mussolini è uno che ha fatto cose buone per l’umanità, le pensioni, le cose.. poi è arrivato Hitler“.

Questi episodi al Grande Fratello Vip, l’avevano messo sotto una cattiva luce, alzando numerose polemiche, e la sua sensibilità e credibilità erano state messe molto in discussione, per la mancanza di rispetto che aveva dimostrato. Quindi ad oggi si cerca ancora di capire quale sia la verità su di lui, se di un uomo realmente sensibile e forse ingenuo, o ipocrita e di poco riguardo verso gli altri.