Spaghetti spezzati: tutta la verità, ecco cosa ne pensano gli chef

Spezzare gli spaghetti prima di cuocerli ci sembra un affronto verso tutti gli italiani, ma qual è la verità? Ecco cosa ne pensano gli chef.

Negli ultimi mesi si sta diffondendo una vera e propria campagna polemica tutta italiana nei confronti delle persone che spezzano gli spaghetti prima di cucinarli.
Quest’abitudine sembra essere molto diffusa fuori dai confini italiani, mentre qui nel nostro paese c’è la cultura di non spezzare la pasta prima di cuocerla.
Gli spaghetti al pomodoro, ad esempio, sono il piatto base della cultura italiana e questo va preparato con la pasta intera e non spezzata.

spaghetti
Gli spaghetti vanno spezzati o no? La risposta! (informazioni.it)

A dir la verità non si tratta soltanto di un usanza estera a quanto pare, anche qui in Italia molte persone sono abituate a spezzare gli spaghetti prima di metterli nella pentola con l’acqua.
Le motivazioni di questa pratica possono essere molteplici, ma secondo gli chef esiste una verità a riguardo che non tutti conoscono e che però tutti dovrebbero conoscere.

Perché spezzare gli spaghetti: ecco qual è il pensiero comune

Al di là delle ricette molto discutibili che vediamo su TikTok e sulle piattaforme in generale che hanno fatto indignare moltissimi italiani, la pratica dello spezzare gli spaghetti in realtà è più diffusa di quanto si creda anche qui.
Molte persone hanno quasi confessato di adottare questa pratica così criticata nel nostro paese per diversi motivi, alcuni più validi, altri decisamente più discutibili.

La maggior parte delle persone ha ammesso di spezzare gli spaghetti per velocizzare il processo di cottura: sappiamo infatti che prima di cuocere del tutto questo tipo di pasta dobbiamo aspettare che sia immerga del tutto nell’acqua.
Spezzandoli si velocizza questo processo, ma sarà davvero così o è soltanto una credenza popolare?
Altre persone invece spezzano la pasta in relazione al condimento: se per esempio l’intento è quello di aggiungere i legumi in una sorta di zuppa allora si preferisce spezzare gli spaghetti.

La parola agli chef: tutta la verità su questa pratica

La parola quindi passa agli chef italiani che hanno detto la loro su questa pratica, non così rara, di spezzare gli spaghetti prima della cottura.
I cuochi del nostro paese hanno affermato che questa è una pratica da non fare mai ed è addirittura un errore perché è dettato da convinzioni false e assolutamente non fondate.
Spezzare gli spaghetti li fa solo entrare meglio all’interno di una pentola, quando magari non abbiamo pentole abbastanza grosse, ma questo non riduce i tempi di cottura.

spaghetti
Spaghetti, ecco cosa pensano gli chef (informazioni.it)

È stato inoltre dimostrato da uno studio scientifico che spezzare gli spaghetti è una pratica che rovina completamente la ricetta che stiamo per preparare.
Questo perché in alcun modo è possibile spezzarli in due parti uguali, ma con ogni probabilità con la pressione esercitata alle estremità si spezzeranno in tre o più parti generando piccolissimi frammenti che sono del tutto inutili.

Impostazioni privacy