Bustine di te usate, ecco come puoi riciclare in casa: risparmi un sacco!

Il te è una delle bevande più consumate in Italia, ma le bustine usate le butti nella spazzatura? Ecco come riciclarle in casa per risparmiarle!

La maggior parte degli italiani si divide in due categorie differenti: quelli che bevono il caffè e chi invece preferisce il te.
Sono sicuramente due bevande molto consumate nel nostro paese e ognuna con il suo gusto particolare e i suoi benefici per la salute, rappresentando una vera e propria cultura nel nostro paese.
Al di là di questa differenza, c’è da specificare che entrambe generano dei rifiuti dopo la loro preparazione in casa, soprattutto le bustine di te usate: ecco come riciclarle dentro casa.

bustine
Come riciclare in casa le bustine di te usate! (informazioni.it)

Per preparare un te caldo in casa è davvero molto semplice: basta infatti scaldare un pentolino d’acqua sul fuoco dei fornelli, nel microonde o nel bollitore per poi inserire la tipica bustina all’interno dell’acqua per preparare l’infusione.
Al supermercato e nelle erboristerie ormai troviamo tantissimi gusti diversi di te, ma alla fine ci ritroviamo sempre con queste bustine ormai usate che sembrano destinate solo alla spazzatura: in realtà puoi riciclare in questo modo in casa per risparmiare!

Ricche di nutrienti anche se esauste: non buttarle mai

Sia quando si preparara il caffè con la moka, sia quando prepariamo un te, alla fine della preparazione ci ritroviamo con dei rifiuti organici che di solito buttiamo sempre nella spazzatura.
Da una parte abbiamo i fondi di caffè che rappresentano un rifiuto totalmente organico, mentre dall’altra abbiamo le bustine usate che sono ancora più pericolose per l’inquinamento ambientale: non contengono solo organico (ovvero le foglie di te all’interno), ma anche l’involucro in carta e la cordicina.

Per un corretto riciclo di questo scarto dovremmo quindi prima separare le varie parti e non buttare tutto nello stesso bidone; ovviamente è una pratica molto noiosa e che ci porta via molto tempo: ecco perché possiamo provare a riciclare dentro casa.
Una bustina di te esausta, anche se è già stata infusa per la preparazione della bevanda, contiene ancora delle proprietà benefiche e dei nutrienti ancora validi che possiamo riutilizzare in maniera diversa in casa.

Come riciclare in casa le bustine di te usate

Il primo metodo che possiamo utilizzare per riciclare le bustine di te esauste è quelle di posizionarle all’interno di armadi, cassetti o addirittura del frigorifero per assorbire l’umidità e i cattivi odori; basterà farle asciugare e metterle tutte all’interno di una ciotolina: in questo modo l’umidità verrà assorbita in men che non si dica.
Essendo ancora ricche di nutrienti, inoltre, possono essere usate nel terreno delle piante del nostro giardino per nutrirle: possiamo anche provare una nuova infusione per inserire il liquido nutriente direttamente nel terreno e farlo assorbire dalle piante.

bustine
Bustine di te usate: se le usi cosi, risparmi un sacco! (informazioni.it)

Molti non lo sanno, ma le bustine di te utilizzate possono essere usate anche per la pulizia della casa: in questo ci tornerà molto utile soprattutto il tè verde che ha una funzione detergente per le superfici, sia per i mobili, sia per altre parti della nostra abitazioni, per tornare a farla splendere senza l’uso eccessivo di agenti chimici.
Ultimo, ma non per importanza, possiamo utilizzarle anche per lenire le ferite e alleviare arrossamenti e irritazioni!

Impostazioni privacy