Mondiali, parla Berlusconi: “La RAI è stata davvero esagerata”

Pier Silvio Berlusconi in una recente intervista ha parlato anche dei Mondiali che sono vicinissimi, lanciando una frecciatina alla RAI.

Da quando esistono le reti televisive pubbliche, la lotta accesa tra Mediaset e RAI non si è mai placata: le due principali emittenti televisive italiane si danno battaglia da decenni per le esclusive e per mettere sotto contratto i migliori conduttori e personaggi sulla piazza per vincere la lunga battaglia dello share. Pier Silvio Berlusconi, amministratore delegato di Mediaset, è tornato a parlare di questa “faida” in virtù dei diritti televisivi per i Mondiali di calcio.

Berlusconi Mondiali
Berlusconi parla dei Mondiali: ecco perché Mediaset non ha i diritti | FOTO ANSA.IT

I Campionati Mondiali sono certamente l’evento calcistico più seguito al mondo e quest’anno, anche se per la seconda volta di fila non vedremo partecipare la nostra nazionale italiana, gli appassionati di calcio del nostro paese sono comunque pronti a seguire la manifestazione, anche perché non ci sono alternative dato che il campionato si ferma fino a gennaio. A differenza di quattro anni fa, i Mondiali 2022 non saranno trasmessi da Mediaset bensì dalla RAI e Berlusconi ha anche spiegato il perché.

Come abbiamo detto più volte i Campionati Mondiali 2022 sono unici nel loro genere e non solo perché si giocheranno tra novembre e dicembre, ma anche per tante altre caratteristiche peculiari di questa edizione. Dal prossimo 20 novembre tutte le partite dell’evento saranno trasmesse sulla RAI in diretta.

Pier Silvio Berlusconi: ecco perché la Mediaset non trasmetterà i Mondiali

L’edizione del 2018 dei Mondiali, come abbiamo detto, è stata trasmessa da Mediaset in esclusiva e Pier Silvio Berlusconi ha dichiarato in una recente intervista che hanno provato anche quest’anno ad accaparrarsi i diritti dell’evento perché, nonostante la mancanza dell’Italia, è comunque una manifestazione seguitissima dai telespettatori. “Abbiamo gettato il cuore oltre l’ostacolo, ma la RAI è stata davvero esagerata“, ha dichiarato l’amministratore delegato dell’emittente televisiva.

Berlusconi Mondiali
Berlusconi attacca la RAI per i diritti sui Mondiali 2022 | FOTO ANSA.IT

Un gesto che a quanto pare non è stato del tutto gradito da Berlusconi che si aspetta un periodo difficile per la sua emittente televisiva proprio perché i telespettatori saranno impegnati a guardare i Mondiali sulla RAI. Successivamente ha poi lanciato una sorta di frecciatina alla concorrenza affermando che “non ha senso” spendere tutti questi soldi in diritti e tasse. Staremo a vedere il prossimo mese come andrà lo share televisivo e chi vincerà questa ennesima battaglia tra le due emittenti televisive italiane.

Impostazioni privacy