Chi entrerà nella casa del GF Vip? Una ha dato forfait, gli altri chi sono🤔

La casa del GF Vip necessita di rinforzi e, dunque, immaginiamo che nelle nostre puntate più di un nuovo concorrente entrerà a far parte della squadra di personaggi che ci sta accompagnando in queste settimane con l’immancabile ondata di polemiche. Ma di chi si tratta?

Diciamo subito che tra conferme e smentite, i nomi che stanno circolando in queste ore sono davvero numerosi e non tutti sembrano essere accreditati di buoni sponsor.

chi entrerà stasera?
Chi entrerà tra poche ore nella casa più spiata d’Italia?

Tuttavia, una cosa è certo: fino a poco fa si vociferava dell’entrata di Dayane Mello, volto certamente non nuovo nel mondo dei reality, ma la donna si è rifiutata categoricamente di entrare nella casa con “quelli lì“. Il riferimento, nemmeno troppo velato, è al fatto che pochi sembrano voler entrare a far parte di un gioco che per la qualità della narrazione si sta rivelando una delle peggiori edizioni di sempre.

I nomi caldi che potrebbero entrare nella porta rossa

Archiviato il nome di Dayane Mello, ci sono tuttavia almeno altri due nomi caldi che in questo momento stanno tenendo banco.

Oriana Marzoli
Oriana Marzoli è una delle papabili per l’ingresso nella casa del GF Vip

Il primo sarebbe quello di Eliana Michelazzo: si tratterebbe di una scelta molto difficile – ma non per questo impossibile – considerato che è l’ex manager di Pamela Prati, attuale concorrente del GF Vip, con cui Eliana è ai ferri corti per il caso della storia d’amore con il fantasma Mark Caltagirone. Un chiarimento tra le due donne farebbe riaccendere lo share.

L’altro nome che sta tenendo banco è quello di Oriana Marzoli. Poco conosciuta nel nostro Paese (almeno, per ora), si tratta di una famosa influencer spagnola, già nota ai reality iberici, con più di 2 milioni di follower. Si tratta dell’ex fidanzata di Ivan Gonzalez ed è un personaggio piuttosto spinoso che, ne siamo certi, creerà ben più di qualche caos all’interno della casa.

Impostazioni privacy