Aldo Giovanni e Giacomo, uno dei tre non lo vedremo più perché si è dedicato a qualcosa di molto particolare…

Il trio Aldo Giovanni e Giacomo è stato uno dei punti di riferimento della comicità italiana degli ultimi decenni.

Dal momento delle loro prime apparizioni teatrali a Milano fino al piccolo schermo nelle trasmissioni della Gialappa’s Band, i tre hanno strappato ben più di qualche sorriso a intere generazioni di spettatori, ben lieti di vederli all’opera nei loro sketch più famosi.

Aldo Giovanni e Giacomo
Aldo Giovanni e Giacomo è uno dei trii più famosi della comicità italiana

Con il passare degli anni il trio è poi sembrato virare parzialmente verso un nuovo tipo di comicità: il salto dal piccolo al grande schermo è stato quasi naturale, così come il ritorno sui palchi teatrali.

Ebbene, probabilmente gli spettacoli con i tre rimarranno sempre più rari nei palinsesti di tv, cinema e teatro e la colpa potrebbe essere anche del fatto che uno dei tre ha scelto di dedicarsi a qualcosa di molto particolare.

Giovanni Storti e la sua nuova dedizione

Del trio, infatti, è Giovanni Storti quello che sembra essere sempre più attratto da una passione che sta conquistando i suoi follower su Instagram: l’ambiente.

Giovanni Storti
Giovanni Storti da tempo si sta occupando di ambiente e divulgazione

L’attore milanese si sta infatti evolvendo in un vero e proprio divulgatore e, nel suo canale Instagram, sono sempre più numerosi i video in cui spiega la natura degli arbusti, del valore del territorio, dell’importanza dello sviluppo sostenibile e del rispetto della natura.

Che questo possa decretare la fine del trio come lo abbiamo sempre conosciuto, è ancora presto per dirlo. È però c erto che Giovanni sembra prendere con il giusto mix di serietà e ironia questo ruolo e che la sua funzione di divulgatore potrebbe contribuire ad avvicinare sempre più persone alla bellezza della natura e all’esigenza del suo pieno rispetto.

A proposito di persone: attualmente sono più di 200.000 i follower che stanno seguendo le avventure ambientali di Giovanni Storti e, viste queste premesse, scommettiamo che il numero sia destinato a crescere rapidamente nel corso dei prossimi mesi.