Ora solare tutto l’anno: potrebbe davvero farci risparmiare sul gas?

Come vi abbiamo spesso raccontato su queste pagine, sono molte le iniziative che si stanno valutando per cercare di risparmiare sul conto del gas.

ora solare risparmio gas
Ci farebbe davvero risparmiare così tanto l’ora solare?

Tra di esse spicca anche il dibattito generato dalla possibilità di lasciare l’ora legale tutto l’anno, ovvero confermare l’attuale sistema di misurazione dell’orario, evitando il prossimo ricorso all’ora solare.

Ma si tratta di un’iniziativa utile per risparmiare gas? Quanto ci consentirebbe di ridurre la bolletta energetica?

Per scoprirlo abbiamo cercato di comprendere cosa ne pensano gli esperti…

Una misura che può aiutare… ma quanto?

Tra meno di due mesi passeremo dall’ora legale all’ora solare: il passaggio quest’anno è previsto fra sabato 29 e domenica 30 ottobre. Tuttavia, mai come quest’anno è acceso il dibattito sulla possibilità di effettuare o meno questo switch.

ora legale
Con l’ora solare tutto l’anno si può risparmiare anche mezzo miliardo di euro

Stando a quanto afferma la Società italiana di medicina ambientale, infatti, estendendo l’ora legale tutto l’anno si potrebbe risparmiare fino a 500 milioni di euro sulla bolletta energetica nazionale.

Si tratterebbe pertanto di una utile soluzione per cercare di contrastare un inevitabile rincaro delle bollette energetiche, ma non solo. Da diverso tempo si cerca infatti di abolire il doppio regime tra l’ora solare e l’ora legale che, oltre che benefica per il nostro sonno, potrebbe farci risparmiare qualche quattrino in bolletta.

Attenzione, però. Sebbene gli scienziati consigliano di fissare un orario uguale per tutto l’anno, gli esperti della Società sembrano optare per l’ora solare, perché rimane quella più allineata al nostro ritmo biologico. Tuttavia, l’esigenza del risparmio energetico, almeno per quest’anno, potrebbe farci preferire l’ora solare, permettendoci così di sfruttare la luce del sole un po’ più a lungo rispetto a quanto eravamo abituati a fare lo scorso anno.

Andrà realmente così? Considerato che una simile decisione andrà assunta in ambito europeo e che manca poco allo switch, nei prossimi giorni si dovrà capire se effettivamente si tratti o meno di una strada percorribile.