“Non posso suonare”: la drammatica situazione del noto compositore e pianista

Già da qualche mese, sempre sui social, Giovanni Allevi era uscito allo scoperto con il doloroso annuncio, sulle note della sua amata musica.

Giovanni Allevi malattia
“La mia angoscia più grande è il pensiero di recare un dolore ai miei familiari e a tutte le persone che mi seguono con affetto”

A metà giugno infatti, aveva scritto sui social riguardo al suo mieloma, descrivendolo come un dolore fisico insostenibile, che da tempo lo tiene lontano dal palco.

Inoltre, solo un mese dopo, a questa triste notizia, si è aggiunta un’altra tragedia, che ha coinvolto Giovanni Allevi e la sua famiglia, ovvero quella riguardante la morte della sorella Maria Stella, insegnante di diritto ad Ascoli Piceno, che a quanto pare, si sarebbe tolta la vita. 

Una tragedia nella tragedia, che ha spinto i followers dell’artista a stringersi sempre più attorno a lui. 

Tuttavia, travolto dall’affetto di fan e followers -pronti a sostenerlo anche in questa sfida-, è sempre rimasto attivo sui vari social, seppur diradando le sue apparizioni, proprio per il fatto che intravedeva in questo affetto, un’energia magica che, affiancata alla terapia, lo avrebbe di certo aiutato a sopportare la malattia. 

Ma pian piano, la sua battaglia contro il cancro sta diventando sempre più insidiosa. 

La malattia che gli sta negando la sua più grande passione

Mani tremanti Allevi
“Le mani tremano ed io non posso suonare, ma una nuova musica invade la mia mente in modo impetuoso ed io non ne perdo una nota”

Questa volta infatti, l’amato Maestro aggiorna i suoi followers sulle sue condizioni relative alla malattia, spiegando la drammatica situazione che sta vivendo attraverso un post su Instagram, in cui pone in primo piano un’immagine delle sue mani tremanti, e spiega che la causa del tremolio stesso, sia da associare ai potenti farmaci che sta assumendo contro il mieloma, che lo stanno allontanando anche da ciò che ama più della sua stessa vita: la musica.

Le sue mani, spiega, non riescono nemmeno più a toccare come dovrebbero i tasti del pianoforte. 

Ma nonostante ciò, l’unica via che il pianista vede per tentare in qualche modo di allontanare il dolore dal corpo, è proprio quella di aggrapparsi alla sua amata passione. Infatti a corredare la foto, c’è una toccante didascalia, che denota la forte volontà dell’artista a non arrendersi e a non lasciarla vinta al brutto male, dichiarando come, nonostante l’impossibilità fisica sia al momento opprimente, mente ed anima non si sono mai distaccate dalla musica, e sono irrefrenabilmente in movimento, per tornare a scaldare i cuori delle persone il prima possibile.