Sèbastien Haller e la lotta al tumore: “Dopo gli esami ero sotto shock”

Con il passaggio al Borussia Dortmund Sèbastien Haller non vedeva l’ora di misurarsi con un nuovo campionato, tuttavia l’arrivo della malattia ha cambiato drasticamente la sua vita

Sèbastien Haller e la malattia: "Ringrazio la mia famiglia"
L’attaccante è stato costretto ad abbandonare temporaneamente l’attività professionistica a causa di un tumore ai testicoli

Sèbastien Haller nella stagione 2021/2022 con la maglia dell’Ajax ha realizzato 47 reti in 66 match, uno score invidiabile e paragonabile a pochi attaccanti in Europa. Erik Ten Hag, oggi manager del Manchester United, lo considerava un fuoriclasse assoluto vista non solo l’età, ma anche la sua capacità di adattarsi in praticamente tutti i campionati europei (ha giocato infatti in Francia, Olanda e Inghilterra).

Ma, in maniera quasi inaspettata e soprattutto poche settimane prima l’inizio della sua avventura tedesca, i medici gli hanno diagnosticato un tumore ai testicoli maligno. Una notizia shock che ha fatto il giro del mondo e ha ovviamente tagliato le gambe ad una carriera che stava spiccando definitivamente il volo.

La grinta di Haller nonostante la malattia: “Non vedo l’ora di tornare a giocare”

In una intervista all’emittente sportiva Espn, il centravanti franco-ivoriano, nato a Ris-Orangis (Francia) il 22 giugno 1994, ha parlato delle sue condizioni di salute attuali e di come ha scoperto di avere questo terribile male.

Haller parla della malattia
Sebastièn Haller, 28 anni, sta combattendo contro un tumore ai testicoli dallo scorso luglio

Mentre mi allenavo – racconta il 28enne – sentivo sensazioni strane allo stomaco, ho parlato allo staff che mi ha immediatamente sottoposto a una ecografia. Si è capito subito quale fosse il problema. Quando ho sentito la parola tumore sono rimasto sotto shock“. Ha detto l’attaccante a Espn.

Il ragazzo, tuttavia, non si perde d’animo, anzi si ritiene fortunato di avere attorno una bellissima famiglia: “Sto vivendo una situazione nuova, inaspettata, soprattutto per me e la mia famiglia. Posso comunque ritenermi fortunato ad avere tante persone intorno a me”.

Nonostante il momento drammatico, Haller può tornare sorridere: i medici che lo seguono hanno infatti confermato le voci, rilanciate in Italia dalla Gazzetta dello Sport, secondo le quali potrebbe tornare a giocare in maniera continuativa nel 2023. Una buona notizia che fa il paio con quella dei primi allenamenti che l’ivoriano ha effettuato dopo l’operazione assieme ai suoi compagni di squadra.