Tragedia a Tenerife, precisamente al largo della spiaggia di Playa Almaciga. Ha perso la vita dopo un tuffo in mare Omar Nava, 32 anni residente a Giussano.

Il giovane era in vacanza con la fidanzata sull’isola spagnola, dopo un tuffo in mare a largo della spiaggia di Playa Almaciga, non è più riemerso.

Secondo quanto ricostruito dalle autorità dell’isola e riportato dai i siti online del posto, Omar sarebbe stato risucchiato da un’onda anomala.

La tragedia è avvenuta nel pomeriggio di martedì 23 agosto. tempestivi sono stati i soccorsi effettuati dal Centro di coordinamento dei servizi di emergenza Cecoes che ha attivato tutte le procedure per recuperare il giovane che è scomparso nelle acque, al largo della famosa spiaggia.

Omar sarebbe stato risucchiato da un’onda anomala, il suo corpo è stato ritrovato solo 3 giorni dopo.

35enne brianzolo travolto da un'onda a Tenerife: trovato morto dopo tre giorni
Travolto da un’onda a Tenerife: giovane brianzolo trovato morto dopo tre giorni. Foto: Facebook di Omar Nava.

Le squadre del Cecoes, il soccorso marittimo, l’elisoccorso, la polizia nazionale, la polizia locale e i bagnini del posto hanno effettuato tutte le operazioni di ricerca in collaborazione.

La zona, infatti, è tristemente nota come un luogo pericoloso per nuotare; quindi, è stata battuta in modo meticoloso, purtroppo senza esito.

Il corpo del giovane è stato poi avvistato solo tre giorni dopo da alcuni bagnati sulla riva di una spiaggia.

I familiari di Omar, il papà Renato e il fratello Luca, sono subito volati a Tenerife per il riconoscimento della salma e per le procedure di rimpatrio.

Omar, cresciuto a Seregno, viveva a Giussano da un paio di anni. Subito dopo la notizia della tragedia gli amici hanno avviato una raccolta fondi sulla piattaforma gofundme.com per aiutare i familiari nelle spese per il rimpatrio.

Questa triste vicenda pone anche l’accento sulla pericolosità delle onde anomale. Un’onda anomala è un tipo di onda che non si adatta al modello tipico di altre onde. Queste onde possono essere causate da una varietà di fattori, tra cui vento, maree e terremoti.

Le onde anomale possono essere pericolose, in quanto possono causare inondazioni e danni alle zone costiere, ma in mare aperto possono procurare problemi anche alle imbarcazioni e ai bagnati.