Seno scoperto durante l’esibizione: scatta la censura agli Mtv Music Awards

Durante la sera del 28 agosto, è accaduto qualcosa di impensabile per una band italiana, almeno fino a poco tempo fa.

Maneskin Mtv Music Awards
La band romana conquista gli Mtv Video Music Awards 2022

I Maneskin, giovane simbolo italiano di rinascita del rock ’n’ roll, dopo la vittoria dello scorso anno all’Eurovision, sono infatti riusciti a conquistare anche i prestigiosi Mtv Music Awards negli USA, vincendo grazie alla hit “I wanna be your slave”, il riconoscimento nella categoria Miglior Video Alternativo 2022, divenendo ormai sempre di più un fenomeno internazionale ed inarrestabile. 

Dopo l’inaspettato premio, il gruppo romano si è esibito sul palco del Prudential Center di Newark nel New Jersey con una performance dal vivo del nuovo brano “Supermodel”.

Anche in questa occasione, a contraddistinguerli sul palco è stato un look sexy fatto di accessori in pelle, lustrini e frange. 

Ma durante la performance qualcosa fa scattare la censura

Ciò che provoca la censura televisiva della performance da parte della regia, è stato il problema che ha visto coinvolta la bassista Victoria De Angelis: la ragazza, che indossava un body monospalla e, come ormai consuetudine, dall’altro lato scoperto un cuore d’argento a proteggere il capezzolo, durante il live perde accidentalmente l’abito, rimanendo a seno nudo.

Look sexy- Victoria De Angelis
Problema all’abito della bassista durante la performance

Da quel momento in poi, molti spettatori hanno constatato come l’esibizione venisse ripresa a campo larghissimo e dall’alto per decine di secondi, per poi riattare stringendo esclusivamente su Damiano David e sulle ballerine, lasciando tuttavia fuori la De Angelis, che nel mentre ha continuato a suonare non lasciando che l’imprevisto interrompesse la performance. 

Da quel momento in poi, si è scatenata un’accesa protesta dei fan della band italiana sui vari social, criticando la censura nel momento probabilmente meno opportuno della serata, e creando ulteriori divisioni all’interno del pubblico.

C’è chi infatti denuncia la disparità sull’approccio della censura sul corpo maschile di Damiano- esibitosi indossando esclusivamente un tanga provocante-, e corpo femminile di Victoria (battaglia di cui la band stessa si rende spesso portavoce); e c’è chi invece ritiene che la causa dei problemi sia da associare proprio al look sexy ed irriverente del frontman.

Infine, sui vari social si è diffusa un’ulteriore voce, secondo la quale quest’aneddoto, sia stato semplicemente un’ulteriore provocazione studiata a tavolino dal gruppo, per fare in modo che si parli ancora una volta di loro.