Si baciano e subiscono un’ aggressione ingiustificabile

A poca distanza dalla spiaggia di Sperlonga, in provincia di Latina, una coppia di donne è stata aggredita da uno sconosciuto. Il motivo? Sarebbero state “colpevoli” di baciarsi.

bacio
Un bacio tra due donne scatena l’ira violenta

L’incredibile episodio è accaduto proprio mentre il clima sembrava essere quello di relax e di svago, con centinaia di persone desiderose di festeggiare il Ferragosto nella piena tranquillità.

In particolare, le due giovani passeggiavano mano nella mano sul litorale pontino quando sono state avvicinate e aggredite da un uomo che ha dapprima urlato alla coppia di smetterla, per poi passare alle mani nel momento in cui le giovani non hanno rispettato i suoi diktat.

Ad aggiungere ulteriore imbarazzo al tutto, il fatto che gli amici dell’uomo non sarebbero stati in grado di fermarlo…

Un bacio all’origine di tutto

Stando a quanto hanno permesso di ricostruire i presenti, all’origine del tutto vi sarebbe stato un semplice bacio tra le due giovani, sufficiente per far scatenare l’attacco omofobo dell’uomo.

bacio
Immediata la solidarietà del sindaco

Pare inoltre che l’uomo se la sia presa soprattutto con una delle due, finita infatti al pronto soccorso dell’ospedale San Giovanni di Dio a Fondi con prognosi pari a una settimana: la giovane, napoletana ma domiciliata a Roma, avrebbe ricevuto minacce, insulti e – quindi – schiaffi e spintoni, fino a farla cadere per terra. A quel punto si sarebbe ulteriormente accanito contro di lei, colpendola con un passeggino alla  gamba.

Ad assistere alla scena, a quanto pare, anche un bambino.

Giunte sul posto, le forze dell’ordine hanno avviato le indagini, per il momento contro ignoti. Non è infatti stato possibile risalire alle generalità dell’aggressore, che si è dato alla fuga.

Pronta la solidarietà del governatore della Regione Lazio Nicola Zingaretti, dichiaratosi sconvolto per questa bruttissima aggressione contro le due ragazze. Simile la posizione del presidente del Consiglio regionale del Lazio, Marco Vincenzi, che confida che le due ragazze possano ora avere giustizia.