Miss Universo, decisione storica: niente sarà più come prima, per fortuna!

A Miss Universo cambia tutto, o quasi. Il celebre concorso che elegge la più bella dell’Universo ha infatti modificato le regole per essere ancora più inclusivo.

miss universo
Cambio delle regole per il concorso di Miss Universo

Ma che cosa sta cambiando in Miss Universo? Cosa possiamo attenderci dalla prossima edizione del concorso?

Diciamo subito che la novità è stata apprezzata dalla maggior parte degli utenti, mentre qualcuno ha voluto richiamarsi maggiormente alla tradizione dell’evento di bellezza, sostenendo che quanto sta avvenendo sia un’apertura che contrasta lo spirito originario della manifestazione.

Qualsiasi sia la vostra posizione, una cosa è certa: a Miss Universo sta cambiando tutto, e niente sarà più come prima.

Cosa cambia in Miss Universo: la decisione storica

Ma che cosa succederà a Miss Universo? Cosa possiamo attenderci dalla prossima edizione?

miss universo
Decisione storica per il concorso di Miss Universo

In sintesi, per la prima volta nei 70 anni di vista di questo celebre concorso, Miss Universo ha deciso di aprire le porte dell’evento anche alle donne madri e sposate.

Naturalmente, in questa decisione non c’è nulla di scandaloso ma… i media americani non mancano di sottolineare come fino ad oggi il concorso di bellezza vietasse in modo esplicito alle madri e alle donne sposate di partecipare all’evento, che era di fatti riservato alle nubili prive di figli.

Dinanzi a tale regola qualcosa cambiò già nel 2020, quando la reginetta di allora, la messicana Andrea Meza, disse che la norma era sessista e retrograda, invitando a pensare che fosse arrivato il momento che i concorsi aprissero anche alle donne con famiglia.

Quell’invito sembra essere stato ora accettato. E anche se la novità non è ancora stata formalmente approvata, non ci sono più dubbi: dalla prossima edizione anche le mamme e le madri potranno finalmente partecipare a Miss Universo, completando la manifestazione con i loro canoni di bellezza, arricchiti dall’esperienza coniugale o materna.

Voi che ne pensate?