Ruba un euro e finisce in carcere: l’incredibile vicenda in Italia!

Ha rubato un euro ed è stato condannato a due mesi e venti giorni di carcere. Una vicenda che sembra incredibile e che è avvenuta in Italia, a Roma.

moneta
Rubare un euro è costato carissimo a quest’uomo

Colpevole del reato è un uomo di 64 anni che, grazie alla prescrizione giunta in appello, potrà fortunatamente evitare il carcere: la sentenza non è infatti divenuta definitiva e, a parte la macchia sulla propria fedina penale, non ci saranno gravi conseguenze per l’ardito sventurato che ha osato rubare la moneta.

Ma che cosa è avvenuto? E perché a distanza di oltre 10 anni da questo fatto ancora si parla della vicenda giudiziaria?

Una moneta che è costata carissima…

La storia si è svota a Roma e, precisamente, dinanzi a uno dei suoi monumenti più famosi, la Fontana di Trevi. Qui un uomo di 64 anni ha mal pensato di sottrarre un euro attraverso un’asta telescopica che alla sommità aveva una calamita.

trevi
Mai rubare le monete della fontana di Trevi!

L’episodio è avvenuto il 16 giugno del 2011 e ad osservare un po’ divertiti la scena c’erano diverse persone. Tra di esse, però, c’era anche i meno divertiti caschi bianchi, che hanno sequestrato tutta l’attrezzatura all’uomo e inviato gli atti in procura.

Il ladro a quel punto pensava di cavarsela con una semplice multa ma… le cose sono andate molto diversamente.

I pm si mettono infatti al lavoro e predispongono un capo di imputazione piuttosto salato, considerato che – si legge – l’indagato “al fine di trarre profitto si impossessava di una moneta presente all’interno della Fontana di Trevi, di proprietà del comune di Roma”.

L’accusa è dunque quella di furto aggravato, da punirsi con due mesi e venti giorni di reclusione. Il legale chiede però che il processo giunga in secondo grado, considerato che 80 giorni vengono ritenuti troppo salati per una monetina.

In suo soccorso arriva così la prescrizione, anche perché l’udienza in Appello viene fissata a distanza di undici anni dal verdetto del tribunale…