Comprano due valigie all’asta e dentro trovano… l’orrore!

Dalla Nuova Zelanda è arrivata una notizia che potrebbe essere una trama di un film dell’orrore e che, invece, è purtroppo attinente a una drammatica realtà.

nuova zelanda
Dentro due valigie vendute all’asta si cela l’orrore!

La vicenda ha sconvolto tutto il mondo e ha permesso un immediato avvio delle indagini da parte degli inquirenti neozelandesi, che stanno cercando di capire come sia possibile che sia avvenuto tutto ciò.

Parliamo infatti di un dramma di difficili proporzioni, oltre che di una storia che rischia di essere piuttosto complicata e di ardua risoluzione.

Ma che cosa è accaduto in Nuova Zelanda? E perché questa vicenda sta facendo il giro del Pianeta?

La terribile scoperta

Un deposito nella città neozelandese di Auckland ha messo all’asta alcune proprietà. Tra di esse, due valigie che erano lì da diverso tempo, e che aspettavano ora di ricevere un’offerta da parte di un nuovo proprietario.

nuova zelanda
La terribile scoperta ha sconvolto la Nuova Zelanda

Al momento dell’apertura delle valigie, però, c’è stata un’incredibile sorpresa: al loro interno sono infatti stati trovati i resti di due bambini piuttosto piccoli, rannicchiati all’interno di questi contenitori della morte.

A confermare la drammatica scoperta sono state le stesse forze dell’ordine della Nuova Zelanda, secondo cui i resti, scoperti nelle valigie acquistate all’asta, erano di due bambini molto giovani, in età scolare.

L’ispettore di polizia Tofilau Faamanuia Vaaelua ha affermato che attualmente l’ipotesi più probabile è la possibilità che i corpi dei piccoli siano rimasti in magazzino per alcuni anni e che le vittime probabilmente avevano un’età compresa tra i 5 e i 10 anni.

Tuttavia, al momento non ci sono delle prove che possano far ricostruire quanto accaduto, né chi abbia depositato le valigie contenenti i resti dei bambini all’interno del deposito. Quel che è certo è che si tratta di una storia drammatica, un vero film dell’orrore catapultato nella placida realtà neozelandese.

Continueremo a informarvi su eventuali novità su questo giallo…