Ambra Angiolini su Renga: il mio unico fallimento

Ambra Angiolini si racconta in un’intervista e parla anche della sua rinascita sentimentale, parlando anche del suo ex Francesco Renga.

Ambra Angiolini, il mio unico fallimento Renga
Ambra Angiolini parla del fallimento con Renga. Foto: Ansa.it

Ambra Angiolini ha concesso un’intervista molto intima, diretta e senza filtri a Vanity Fair che le ha dedicato la copertina del numero 34 di agosto.

Ambra è una showgirl, un’attrice, ma anche una madre, una donna che è riuscita in trent’anni a costruire una sua carriera che l’ha fatta entrare nei cuori dei fan che l’anno seguita nel suo esordio sul piccolo schermo ai tempi di Non è la Rai, arrivando alla nuova sfida che la vede come giudice di X Factor.

Ma ambra ha parlato anche molto del lato sentimentale, ora che a 45 anni ha maturato l’idea di non dover per forza essere in una relazione per sentirsi felice.

“In questo momento il cuore mi batte a prescindere. Sono felice e mi diverto senza pensare al grande amore. E questo non mi sembra un delitto”, dice a Vaniti Fair.

Proprio in questo frangente fa riferimento alla fine della sua ultima relazione, quella con Massimiliano Allegri che ha rappresentato un momento non facile per Ambra, la quale però è riuscita a rialzarsi con molta forza:

“Hanno detto che rinasco sempre e mi sembra un concetto positivo, soprattutto per gli altri, per le tante donne che mi seguono. Mi piace essere raccontata come una che sa rinascere dalle sue ceneri, più che altro sentimentali”.

L’unico vero fallimento che riconosco è la fine del rapporto con Francesco Renga, il padre dei miei figli.

Ambra Angiolini interviststa da Vaniti Fair
Ambra Angiolini parla dei suoi rapporti sentimentali in un’intervista. Foto: Ansa.it

Questo a dimostrare anche che Ambra si trova in una fase completamente diversa della sua vita che non ha nulla a che vedere con il percorso di separazione che ha avuto con Francesco Renga, nel quale ha vissuto periodi molto bui.

“La verità? Io non ho bisogno per forza di un amore per stare bene, né la fine di un amore per stare male. L’unico vero fallimento che riconosco è la fine del rapporto con Francesco, il padre dei miei figli. Dopo la rottura della mia famiglia sono caduta in depressione, finita nella fogna delle fogne, ed era giusto che ci finissi, perché era il passaggio dell’elaborazione di un lutto enorme. Solo da quella cosa ho dovuto risorgere, per tutto il resto non c’è nessuna resurrezione. Più spesso c’è ribellione”.